L’esercizio fisico è un toccasana non solo per il nostro corpo ma anche per la nostra mente perché aiuta a migliorare il livello dell’umore e a eliminare pensieri “pesanti” e cupi.

In questo articolo ci soffermeremo in particolare sui benefici che chi soffre di ansia può ottenere grazie ad un’attività fisica moderata.

Innanzitutto vediamo cosa intendiamo per ansia.

L’ansia è un’emozione di base che si attiva quando ci troviamo di fronte ad una situazione contingente che richiede energia fisica e psichica per essere affrontata. Pensiamo ad esempio ad un pericolo  o ad una prova d’esame o ancora ad un colloquio di lavoro, prove che attivano il nostro organismo e le risorse mentali al fine di superarle positivamente. L’ansia è accompagnato inoltre da una serie di fenomeni neurovegetativi, come l’aumento della frequenza del respiro, del battito cardiaco (tachicardia), della sudorazione e la presenza di vertigini. L’ansia, quindi, rappresenta una preziosa risorsa, perché è una condizione fisiologica e mentale che ci predispone ad uno stato di allerta permettendoci di affrontare i rischi e le sfide della vita  e migliorare le prestazioni.

Si parla di disturbo d’ansia quando l’attivazione dell’ansia e dei suoi correlati fisiologici  risulta  eccessiva, ingiustificata e sproporzionata rispetto alle situazioni. Ciò influenza negativamente la qualità di vita della persona, che si vede limitata enormemente nella propria quotidianità.

Cosa è possibile fare per contrastare l’ansia e i suoi effetti negativi?

Oltre ad intraprendere un percorso psicologico utile a comprendere il motivo del disturbo, a dare un significato ai sintomi e a sviluppare delle strategie utili ad affrontare e eliminare le ansie e le preoccupazioni, un utile aiuto ci arriva anche dall’esercizio fisico.

Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che il seguire con costanza e regolarità un programma di attività fisica riduce l’ansia e incrementa il senso di fiducia e di efficacia personale.  Ciò accade per tre diversi motivi:

  • l’attività fisica aiuta il corpo a liberarsi dell’eccesso di adrenalina, sostanza associata all’aumento di attivazione corporea e mentale e quindi dei livelli d’ansia e di agitazione;
  • con la ginnastica si produce un aumento di endorfine, un’altra sostanza del corpo che riduce la sensazione del dolore promuovendo un senso di benessere ed offrendo un maggiore controllo muscolare (Hofmann, 1997);
  • il movimento riduce naturalmente le tensioni muscolari (De Vries, 1981) e rappresenta uno sfogo per le insoddisfazioni accumulate durante la giornata.

La scelta del tipo di ginnastica può essere dettata dalle vostre attitudini e da ciò che vi piace. Sebbene i risultati migliori per contrastare l’ansia si hanno dall’esercizio aerobico, come la corsa, la camminata veloce, o la corsa in bicicletta, anche l’allenamento con i pesi o la pratica dello yoga possono offrire molti benefici. I pesi ad esempio possono aumentare il livello di fiducia in se stessi e il senso di autoefficacia personale. Mentre lo yoga può essere molto utile per aumentare la propria consapevolezza corporea e mentale, sviluppare un buon equilibrio e apprendere tecniche di rilassamento.

Non resta che sceglie e iniziare!