La depressione è il disturbo del tono dell’umore. L’umore è di per sé un aspetto flessibile, poiché può flettersi verso l’alto o il basso a seconda di ciò che succede nella nostra vita e di come leggiamo gli eventi . Nella persona depressa però il tono dell’umore perde di questa sua flessibilità, tendendo costantemente verso il basso. Per utilizzare una metafora, è come se la persona depressa indossasse quattro paia di occhiali dalle lenti scure attraverso le quali percepisce un mondo negativo e triste.

Quali sono i segnali di una depressione:

Non preoccuparsi più niente.

  • Essere insolitamente tristi, irritabili, irascibili, critici o lunatici.
  • Perdere interesse nel lavoro, nel sesso, negli hobby, e nelle altre attività piacevoli.
  • Sentirsi “impotenti” o “senza speranza”.
  • Esprimere una visione tetra o negativo sulla vita.

Lamentarsi spesso di dolori e disturbi come mal di testa, problemi di stomaco e mal di schiena.

  • Sentirsi stanco e svuotato.
  • Ritirarsi da amici, familiari e altre attività sociali.
  • Dormire meno del solito o troppo.
  • Mangiare più o di meno del solito e aver acquistato o perso peso.
  • Essere indecisi, smemorati, disorganizzati.
  • Far uso di alcolici o di farmaci, tra cui sonniferi e antidolorifici.