L’apatia: cos’è e come combatterla

L’apatia è uno stato mentale caratterizzato dall’assenza di emozioni e di motivazioni. Chi di noi non ha mai provato un’esperienza di questo tipo, magari a seguito di qualche evento negativo, come un insuccesso nello studio, un fallimento lavorativo, la fine di un amore.
Quando i nostri obiettivi vengono ostacolati o diventano impossibili da raggiungere si cade in uno stato di noia e insoddisfazione, accompagnato da scarsa autostima e senso di inefficacia personale, che possiamo chiamare proprio apatia. Ogni cosa sembra non interessarci.
In questa situazione ci troviamo a rimanere immobili in attesa che qualcosa dall’esterno cambi, si modifichi. Non si hanno più prospettive future, il mondo viene visto negativamente e non si riesce neanche a ipotizzare delle alternative, delle soluzioni. In questo stato tendiamo a lamentarci e a piangerci addosso, pensando che non ci sia più nulla da fare per modificare la propria vita e le proprie aspettative.
L’apatia non è così prorompente come la rabbia e così dilagante come la tristezza, è un qualcosa che in modo più subdolo ci appiattisce e ci immobilizza. Spesso nelle persone che ci stanno accanto si attivano atteggiamenti di sprono e dopo lungo tempo di incomprensione e di rabbia.

Come si manifesta l’apatia:

  • Marcata immobilità fisica e mentale
  • Scarsa capacità progettuale e creativa
  • Può essere accompagnata da noia, insoddisfazione, tristezza, bassa autostima.

Le cause dell’apatia possono svariate e molto diverse tra di loro. Tra di esse comunque è possibile riconoscere ad esempio un insuccesso lavorativo, crisi relazionali o vere e proprie separazioni, e qualsiasi altro evento altamente stressante. Inoltre è possibile considerare l’apatia come una manifestazione secondaria di un malessere psicologico già esistente, come ad esempio la depressione.

COME AFFRONTARE L’APATIA

E’ possibile contrastare l’apatia mettendo in atto 4 strategie qui di seguito elencate.

  1. Rifletti sul perché provi apatia.

L’ apatia può essere letta come un utile messaggio che la nostra mente ci sta inviando per farci capire che qualcosa nella nostra vita non va. Prendiamoci, allora, del tempo per capire cosa ci sta annoiando e rendendo insoddisfatti e apatici. E chiediamoci, quindi, cosa possiamo fare per cambiare questa situazione.

  1. Indossa un nuovo paio di occhiali

Cambiamo il nostro punto di vista, la prospettiva da cui guardiamo le cose, senza attendere che siano il mondo, gli altri o le situazioni a modificarsi. In questo modo possiamo diventare  protagonisti della nostra vita e essere parte attiva del cambiamento.

  1. Stabilisci degli obiettivi

È fondamentale cercare di individuare degli obiettivi precisi e realizzabili. E per non perderli di vista può esserti utile un piccolo trucchetto: annotali su un foglio e appendilo vicino la scrivania, vicino al letto, o in qualsiasi altro posto dove è facile vederli e tenerli sempre a mente.

  1. Impegnati in qualche attività

Sforzati il più possibile in attività pratiche, come ad esempio in uno sport, parlare con qualcuno, giardinaggio, in modo tale da rimanere impegnato sia fisicamente che mentalmente.

 

Condividi

Articolo precedente
Autostima
Articolo successivo
Esercizio di rilassamento #2
Menu